Prorogata a tutto il 2014 la detrazione Irpef sul risparmio energetico

500_risenÈ stata prorogata per tutto il 2014 la detrazione Irpef per gli interventi sul risparmio energetico: un bonus al 65% per tutte quelle persone che adotteranno delle tecnologie utili per migliorare i livelli di efficienza energetica e al risparmio energetico, attraverso – ad esempio – installazione di pannelli solari per il riscaldamento, la sostituzione di infissi e finestre, e così via.

Ma in che modo poter usufruire del bonus al 65? Le istruzioni sono rimaste identiche al 2013, e di seguito riassumiamo tutti i principali passaggi per poter fruire del benefit.

Pagamenti

I pagamenti devono essere effettuati attraverso un bonifico bancario o postale, che riporti una specifica causale, e che riporti altresì il codice fiscale del beneficiario e del destinatario del pagamento.

In proposito, un minimo di attenzione: non tutte le banche permettono di effettuare i pagamenti per interventi di ristrutturazione e efficientamento energetico mediante i servizi di internet banking. Vi consigliamo pertanto, prima di inoltrare il pagamento, di effettuare una verifica presso la vostra banca, al fine di non effettuare un versamento attraverso canali errati.

Certificazioni

Occorrerà produrre la certificazione da parte di un tecnico abilitato, che possa confermare il rispetto dei requisiti previsti da decreto ministeriale.

Invio e conservazione documentazione

Tutta la documentazione dovrà essere conservata adeguatamente, unitamente alle ricevute dei bonifici da presentare qualora dovessero essere oggetto di controllo da parte del fisco. Tra la documentazione da conservare anche la copia dell’invio all’Enea della scheda informativa ed i risultati dell’APE, da inoltrare all’ente entro 90 giorni dalla fine dei lavori.

Il beneficio ottenibile attraverso i lavori per il miglioramento dell’efficienza energetica potrà essere fruito in 10 anni, in quote uguali.

Similari considerazioni possono essere infine effettuate per quanto attiene l’effettuazione di lavori di efficientamento energetico per interi condomini. Torneremo sull’argomento nel corso delle prossime settimane, concludendo in tal modo il focus sul bonus del 65%.