Risparmiare benzina ottimizzando il motore

Risparmiare benzinaRisparmiare benzina ottimizzando il motore? I motori a scoppio ancora ampiamente utilizzati nelle nostre pur modernissime automobili, sono anche se solo in parte responsabili dell’inquinamento dell’aria e dell’ambiente in generale.

Fino ai giorni nostri, non si sono trovati rimedi abbastanza efficaci per impedire alle autovetture di emettere gas velenosi e mettere nell’atmosfera le tanto odiate polveri sottili che causano malattie e disturbi all’apparato respiratorio di migliaia di persone.

Energie rinnovabili al 18% delle fonti sarde

In Sardegna il 18% dell’energia proviene da fonti rinnovabili. Ad affermarlo sono i dati a margine della recente “Conferenza del Mediterraneo su generazione, trasmissione, distribuzione e conversione dell’energia”, secondo cui la produzione elettrica nell’isola arriva per l’82 per cento da produzioni termoelettriche, con una buona accelerata da parte dell’eolico, delle biomasse, e del fotovoltaico.

Ancora, sempre all’interno dell’evento svoltosi a Cagliari pochi giorni fa, lo staff del Dipartimento di energia elettrica ed elettronica della facoltà di Ingegneria di Cagliari ha elaborato un prospetto nel quale sono evidenziati i dati di consumo e di provenienza dell’energia elettrica nell’isola: sul 18 per cento di energie rinnovabili, l’eolico è in grado di assorbire una fetta dell’8 per cento, seguito dalle bioenergie con una fetta del 5 per cento e dalle energie idroelettriche e fotovoltaiche con un totale del 6 per cento (3 per cento ognuna).

Energie rinnovabili, l’esempio di San Marino

Mentre in Italia si discute a cosa accadrà agli incentivi per le energie rinnovabili a partire dalla seconda metà del 2013, San Marino ha scelto di puntare con forza e continuità sugli impieghi in eco-energie, incrementando gli incentivi e allargando – nel contempo – il plafond relativo agli impianti che potranno beneficiare del locale Conto Energia per gli anni 2013, 2014 e 2015. Il Consiglio sanmarinese ha infatti ratificato il decreto delegato che, oltre a revisionare l’ultima legge che si è occupata della materia (nel “lontano” 2008), ha anche migliorato il sistema degli incentivi, incrementando i contributi statali a fondo perduto che erano stati previsti in precedenza. Particolare attenzione è stata riposta sul segmento fotovoltaico, visto e considerato che è stata razionalizzata e semplificata la procedura per il riconoscimento delle opportune agevolazioni, elevando contemporaneamente il tetto degli impianti che potranno beneficiare del conto energia, cercando in tal modo di spingere le imprese sanmarinesi a installare impianti che possano essere alimentati da fonti rinnovabili, riducendo i consumi di energia, tagliando le emissioni inquinanti e agevolando gli interventi di riqualificazione edilizia ed impiantistica degli immobili esistenti. Con le innovazioni contenute nel decreto il Consiglio auspica di poter migliorare l’efficienza energetica del patrimonio immobiliare, sostenendo nel tempo stesso il comparto edile, per poter creare nuove opportunità di lavoro, “nella consapevolezza che una convinta azione di risparmio energetico non possa che passare attraverso un sensibile miglioramento del patrimonio edilizio. Gli incentivi in conto interessi” – si legge in una nota a margine della seduta del Consiglio locale – “si aggiungono, inoltre, al sistema di deduzioni fiscali introdotto già dal settembre 2009, dando la...

Renzo Sartori, biografia dell’imprenditore del gruppo Fisi

Tra gli indiscussi protagonisti del Gruppo Fisi, insieme al partner d’affari Gianpaolo Calanchi, vi è sicuramente l’imprenditore Renzo Sartori, manager con pluridecennale esperienza nel settore della logistica e dei trasporti nazionali, innovatore in un comparto certamente non privo di concorrenza. Trevigiano, nato il 18 maggio del 1957, coniugato da 27 anni e padre di due figli, Renzo Sartori (consulta il sito ufficiale) ha conseguito una laurea in ingegneria elettronica all’Università di Padova; immediatamente dopo il termine del corso di studi, Sartori si dedica alla consulenza per lo start-up di impesa e, soprattutto, alla sua vera pessione: la logistica, settore che diverrà il centro di interesse di tutti i suoi sviluppi professionali e imprenditoriali. Proprio grazie alla volontà, alla capacità e all’esperienza maturata nel settore, Renzo Sartori riesce a conquistare importanti successi personali e professionali: nel 2001 è nominato presidente dell’Ente Autonomo Magazzini Generali di Padova, uno dei leader nella logistica distributiva, di cui segue personalmente la creazione del meta distretto della logistica nella Regione Veneto. Nel 2008 è la mente creativa deitro il Consorzio Sincro, in grado di offrire agli operatori nazionali un nuovo modello di outsourcing, qualificato e personalizzabile. Più recentemente, nel 2011, la sintonia rinnovata con l’imprenditore Gianpaolo Calanchi, condurrà Renzo Sartori alla genesi del gruppo Fisi, in cui il Consorzio Sincro e la società Multiservizi andranno a confluire arricchendo le capacità propositive dell’operatore. Un gruppo che sta consolidando importanti ritmi di crescita, e che auspica nel breve – medio termine di poter divenire uno dei principali tre player di mercato. Contemporaneamente, Renzo Sartori è anche consulente nel gruppo di lavoro dell’Osservatorio Contract Logistics del Politecnico di...

Gruppo Fisi, una capillare presenza territoriale al servizio della logistica

Con la sua capillare presenza geografica, il Gruppo Fisi è in grado di offrire una proposta di servizio efficiente e qualificata in qualsiasi parte del territorio nazionale. Sono infatti 38 i centri Fisi operativi nella Penisola, dislocati in 16 regioni, e in grado di interconnettersi al fine di garantire un network di servizio di altissimo livello, che ha già incontrato la soddisfazione di decine di clienti di rilevanza nazionale. Il Gruppo Fisi fornisce d’altronde degli innovativi servizi logistici integrati, mediante un modello di business fondato su una rete di imprese distribuite all’interno di tutto il territorio della Penisola. Tra le principali attività di Fisi, lo stoccaggio e l’ottimizzazione gestione dei magazzini, il trasporto, la distribuzione dallo stabilimento al consumatore finale. Nato per iniziativa di due personalità di spicco nel settore (Gianpaolo Calanchi e Renzo Sartori), il gruppo Fisi è frutto dell’attività di società che da più di 15 anni costituiscono operatori di logistica integrata di grande flessibilità. Oggi, hanno scelto di rinnovare la propria fiducia nei servizi del gruppo Fisi (www.gruppofisi.eu) alcuni dei principali operatori nazionali nei settori dell’industria, della distribuzione e dei servizi, principalmente nella filiera alimentare e alimentare compatibile. Costituiscono parte integrante del portafoglio clienti Fisi: Conad, Coop, Despar, Carlsberg, Dimmi di Sì, Tigotà, Acqua e Sapone, Composad, Doreca, Gruppo Pam, Bernardi, Unifarm, Pandolfo Alluminio, Rhenus Logistics, Samurai, Cotoneve, Natural Mondo, Trancerie Emiliane, Number 1, Linea Verde, Proshop. In particolare, di recentissima aggiudicazione è la commessa per la gestione e la logistica del magazzino Eurospin di San Pietro Vernotico (in provincia di Brindisi) e quello di Forlì di Coop Centrale Adriatica. “Due commesse importanti per noi” –...