Gruppo Fisi, una capillare presenza territoriale al servizio della logistica

Con la sua capillare presenza geografica, il Gruppo Fisi è in grado di offrire una proposta di servizio efficiente e qualificata in qualsiasi parte del territorio nazionale. Sono infatti 38 i centri Fisi operativi nella Penisola, dislocati in 16 regioni, e in grado di interconnettersi al fine di garantire un network di servizio di altissimo livello, che ha già incontrato la soddisfazione di decine di clienti di rilevanza nazionale.

Il Gruppo Fisi fornisce d’altronde degli innovativi servizi logistici integrati, mediante un modello di business fondato su una rete di imprese distribuite all’interno di tutto il territorio della Penisola. Tra le principali attività di Fisi, lo stoccaggio e l’ottimizzazione gestione dei magazzini, il trasporto, la distribuzione dallo stabilimento al consumatore finale.

Nato per iniziativa di due personalità di spicco nel settore (Gianpaolo Calanchi e Renzo Sartori), il gruppo Fisi è frutto dell’attività di società che da più di 15 anni costituiscono operatori di logistica integrata di grande flessibilità.

Oggi, hanno scelto di rinnovare la propria fiducia nei servizi del gruppo Fisi (www.gruppofisi.eu) alcuni dei principali operatori nazionali nei settori dell’industria, della distribuzione e dei servizi, principalmente nella filiera alimentare e alimentare compatibile.

Costituiscono parte integrante del portafoglio clienti Fisi: Conad, Coop, Despar, Carlsberg, Dimmi di Sì, Tigotà, Acqua e Sapone, Composad, Doreca, Gruppo Pam, Bernardi, Unifarm, Pandolfo Alluminio, Rhenus Logistics, Samurai, Cotoneve, Natural Mondo, Trancerie Emiliane, Number 1, Linea Verde, Proshop.

In particolare, di recentissima aggiudicazione è la commessa per la gestione e la logistica del magazzino Eurospin di San Pietro Vernotico (in provincia di Brindisi) e quello di Forlì di Coop Centrale Adriatica. “Due commesse importanti per noi” – afferma Gianpaolo Calanchi – “nell’ottica del percorso di crescita che stiamo perseguendo in Italia”.